"Arte dal Carcere: Verso il futuro"
1^ Rassegna di arti visive per detenuti
BANDO 2O16
Visualizza allegati

Ugo Guidi


"Un uomo taciturno, affidabile e timido, dal corpo asciutto come un rametto d'ulivo. Gli occhi, di un azzurro pulito, erano piccolini, ma talvolta emanavano una luce concentrata, molto intensa."

Così Raffaele Carrieri, poeta sensibile e attento, descriveva, in un suo scritto del 1969, lo scultore Ugo Guidi.

E descriveva lo scultore proprio nel suo luogo di lavoro, che non era un atelier o un polveroso laboratorio come se ne vedono tanti a valle delle Apuane, ma il giardino della sua casa a Vittoria Apuania, perché era proprio lì che prendevano vita le sue sculture, fra platani e pini e pioppi.

In questo giardino Guidi faceva nascere le sue opere.



Video su Ugo Guidi:
Ugo Guidi. Scolpire il silenzio | Intervista a Pier Giorgio Balocchi su Ugo Guidi | Impressioni sul Museo Ugo Guidi | Figura totem | Natura portante

Telefono: 0585 348510 - Email: museougoguidi @ gmail.com